Blog

perchedue
14 Giu

L’importanza delle informazioni per l’Azienda

Due aziende dello stesso settore:

  • cominciano entrambe a lavorare nello stesso anno,
  • hanno lo stesso mercato,
  • dispongono dei medesimi mezzi finanziari,
  • entrambe producono un prodotto di qualità.

Eppure dopo alcuni anni una delle due aziende è notevolmente cresciuta e prevede di crescere ulteriormente, il suo titolare è tranquillo e fiducioso nel futuro. L’altra è cresciuta molto rispetto all’inizio, ma meno della prima, la sua crescita si è fermata; anzi con tutta probabilità sta galleggiando e non si accorge di essersi avviata verso una lenta ma inevitabile implosione. Il titolare di quest’ultima non vede prospettive ed è scoraggiato. Magari non pensa al peggio, però sente di trovarsi stretto in una morsa di problematiche irrisolvibili.

Perchè è successo questo?

Perchè secondo te, con la stessa partenza, un arrivo tanto differente?

Fortuna? Capacità?

La risposta è: la differenza principale è stata nella qualità delle informazioni a disposizione delle due aziende.

L’esperienza di anni nella consulenza aziendale – finanziaria, economica e gestionale – ci ha permesso di incontrare molti imprenditori con le loro vite e le loro aziende. Alla fine abbiamo estratto il segreto del successo di alcuni di questi.

L’imprenditore di successo era riuscito a disporre delle giuste informazioni che gli avevano permesso di fare le giuste scelte per la sua attività (e spesso anche per la sua vita).

Praticamente ogni decisione della nostra vita è basata su dati incompleti e spesso falsati dalla nostra percezione. Le scelte che si rivelano giuste solitamente non sono frutto di puro istinto ma si basano su poche informazioni fondamentali (queste sono tali perchè ci forniscono una conoscenza superiore rispetto ai nostri competitor).

L’azienda è divenuta con il passare degli anni un organismo sempre più complesso; la “visione” dell’imprenditore e la sua energia potrebbero non essere più sufficienti a garantire crescita e benessere per l’attività.

Molte aziende utilizzano personale interno che, accanto ad altre mansioni, ha il compito di rilevare dati e valutarli per scoprire tendenze, problemi e potenzialità. Spesso però questa valutazione è “viziata” e condizionata dalla percezione personale dell’azienda stessa  e delle persone che ci lavorano. A sua volta la rilevazione dei dati può essere incompleta o errata per mancanza di sufficiente professionalità nell’analizzare uno specifico settore aziendale.

La maggior parte degli imprenditori di successo ha fatto una scelta:

avvalersi di consulenti esterni specializzati che, senza timore di danneggiare la loro posizione o di risultare scomodi a qualche figura aziendale, sottopongono al “decisore” tutte le informazioni necessarie per “decidere” in modo oggettivo ed imparziale.

Non importa quanto la situazione possa sembrare difficile o priva di sbocchi, quando ci sei dentro non riesci a vedere la soluzione perchè sei immerso nel problema. Un consulto professionale esterno saprà darti una fotografia razionale da cui poter ripartire.

Diventa estremamente importante scegliere dei consulenti esterni che abbiano requisiti precisi:

  • professionalità
  • competenza
  • condivisione degli obiettivi aziendali

perchè non è sufficiente che svolgano bene un lavoro affidato se il loro obiettivo è il lavoro stesso e non i risultati che l’azienda vuole ottenere.

Questo è il nostro lavoro. Noi rileviamo dati ed informazioni all’interno delle aziende e “vendiamo informazioni preziose per l’imprenditore”, lo accompagnamo supportandolo professionalmente nel prendere decisioni e concretizzare la sua “visione” raggiungendo il proprio obiettivo.